giovedì 24 aprile 2014

STRAGI DEL SABATO SERA: CONTROLLI E PENALITA´ PIU´ASPRE

Pioggia sul Gp, Montecarlo una roulette
 

È stata la pioggia, torrenziale e poi intermittente, la grande protagonista di un GP di Montecarlo teso, spettacolare e incerto, nel quale le Ferrari hanno incontrato problemi inaspettati sia con l'asfalto bagnato sia con la pista asciutta. Vince Lewis Hamilton (McLaren), alla sua prima affermazione nel Principato, davanti a Kubica (BMW) e Massa (Ferrari). Gp chiuso dall'orologio prima dei 78 giri previsti: bandiera a scacchi dopo due ore.
Ottimo quarto posto per la Red Bull di Webber. A punti anche Vettel (Toro Rosso), Barrichello (Honda), Nakajima (Williams) e Kovalainen (McLaren). Nono e fuori dai punti Raikkonen

La gara
Al giro di ricognizione, prima sorpresa: Kovalainen, al via dalla seconda fila, non riesce a partire. Il finlandese della McLaren è costretto a prendere il via dall'ultima posizione.
Con la pista bagnata al via, i problemi per i piloti sono cominciati subito dopo il semaforo verde. Ne ha fatto le spese anche Lewis Hamilton, che in partenza aveva superato Raikkonen piazzandosi alle spalle di Felipe Massa: violento l'urto sulle barriere e inevitabile il rientro ai box per cambiare la gomma posteriore destra. Un imprevisto che ha fatto scivolare l'inglese in quarta posizione mentre le due Ferrari si involavano in testa. Decisa la partenza di Alonso, quinto.

Massa 'lungo' a Sainte Devote
Al 15esimo giro, nuovo colpo di scena: errore di Felipe Massa alla curva di Santa Devota e il brasiliano perde la testa del GP. Gomme bloccate, il ferrarista rientra subito in pista ma viene superato dalla Bmw di Robert Kubica, che passa al comando. Dietro Massa, la McLaren di Hamilton, seguito dall'altra Rossa di Raikkonen, scivolato in quarta posizione dopo la penalizzazione per il non corretto uso delle gomme al via.

Handicap per Kimi
Il campione del mondo è dovuto rientrare nella corsia dei box perché gli ultimi interventi sulle gomme non sono stati completati nei 3 minuti previsti prima della partenza. Quando è stata ufficializzata la penalizzazione, il campione del mondo occupava la seconda posizione alle spalle del compagno di squadra Felipe Massa.

Pit-stop
Al 26esimo giro, Kubica rientrava ai box aprendo ' le danze' dei pit-stop; subito dopo, Raikkonen si presentava ai box della rossa con l'alettone anteriore danneggiato da un urto a Santa Devota. La sostituzione del musetto prolungava la sosta e ricollocava Kimi al sesto posto una volta rientrato in gara. Massa, intanto, spingeva al massimo per capitalizzare la pista libera davanti a sé prima del rientro ai box. Il brasiliano inanellava parziali record, costruendo 28 secondi di margine di vantaggio su Kubica (terzo) e 17 su Hamilton, secondo. Quest'ultimo azzeccava un giro record al 30esimo giro, avvicinandosi al brasiliano. Al 32esimo giro, Massa rientrava ai box per montare gomme intermedie e cedeva il comando a Hamilton, lasciandosi dietro, però, Kubica. Raikkonen difendeva il quinto posto senza riuscire ad avvicinare i primi.

Di nuovo pioggia
Al 36esimo giro, con la pista ormai asciutta al centro della carreggiata, le previsioni meteo annunciavano nuova pioggia, mettendo in crisi gli strateghi delle scuderie. Adrian Sutil, intanto, portava la sua Force India a più giri record, mentre il compagno di squadra Fisichella era costretto al ritiro (problemi al cambio). Errore di Glock (Toyota): testacoda e rientro ai box con intervento dei meccanici. Al giro 40 si presentavano a pieni giri solo 7 piloti e le medie su giro scendevano ancora, con la pista via via più asciutta.

Imprendibile
In questa fase Hamilton costruiva un vantaggio di ben 32 secondi su Massa, sempre secondo, e obbligava il brasiliano a guardarsi dalla rimonta di Kuibica, terzo. A 29 giri dal termine Piquet, che aveva azzardato gomme da asciutto, va 'lungo' alla solita curva di Santa Devota ed è costretto al ritiro. Ferrari in difficoltà: Massa perdeva terreno rispetto a Hamilton, Raikkonen non riusciva ad avvicinare le posizioni di testa. Sutil, quarto, assaporava un risultato storico per Force India, prima dell'ultimo pit-stop per montare gomme da asciutto (quinto al rientro in pista).
Anche dopo questa sosta ai box (54esimo giro) Hamilton rientrava in pista sempre primo, mentre Massa dopo il nuovo cambio gomme era terzo dietro all'inglese e a Kubica. Raikkonen dopo la sosta ai box si inseriva al quinto posto.

Safety Car
A questo punto Hamilton, con la vittoria in cassaforte dato il consistente vantaggio su Kubica (40 secondi), si ritrova invece con il compattamento imposto dalla safety car a 15 giri dal termine. E' Nico Rosberg a distruggere la sua Williams con urto violentissimo, prima a destra e poi, in una drammatica carambola, a destra alla chicane delle piscine.

Giornataccia di Kimi
Uscita la safety car, Raikkonen andava ad attaccare Sutil all'uscita dal tunnel, ma perdeva il controllo della sua Ferrari: inevitabile il tamponamento di Sutil, che era costretto suo malgrado al ritiro a pochi minuti dalla fine della sua miglior gara di sempre. Raikkonen, rientrato ai box, tornava in gara al nono posto e aumentava le recriminazioni dei tifosi ferraristi con il record sul giro poco prima della bandiera a scacchi per la vittoria di Hamilton. Mondiale piloti più che mai aperto: cinque teoricamente in lizza per la leadership, racchiusi in 15 punti.

(...)

      

AUSTIN ROVER-taxi inglese : Taxi inglese originale da ristrutturare
 
NISSAN-PATROL GR : vendo causa cambio attività,jeep perfetta da amatori,con accessori professionali,pedane in alluminio, kit cromature ecc.
 
   
 
  marca
  modello
Google
 
Home Page
I nostri inserzionisti
Ricerca avanzata
Gli Articoli
Formula 1
Le ultime dalla formula 1
CLUB
Mercatino
Bacheca Annunci
Il Forum
 
In Automobilismo
Link servizi assistenza
Revisione! cosa controllare
Tecnologia per disabili
Guidare in modo sicuro
 
Registrazione
Login
Log Out
 
utente  
azienda
 
 
 
..:: Advertising.ksm.it ::..
 
Contattaci | Segnala il sito | Aggiungi ai preferiti | Imposta come home page
 
  � 1996 2003 Kosmos Image s.r.l. Via Cluentina, 26 62100 Macerata Tel 0733 292222 Fax 0733 292223
p.iva: 01309770434